domenica 7 settembre 2014

Come costruire uno skeg per canoa - kayak gonfiabile (Sevylor)

Salve a tutti, oggi parleremo di come costruire uno skeg per una canoa o kayak gonfiabile, in particolar modo per modelli della Sevylor Riviera e Tahiti. Lo skeg è una deriva o timone fisso, non pilotabile, con la funzione di tenere dritta la canoa, soprattutto in caso di forte vento e di molta corrente in mare. Elemento indispensabile, lo skeg è in grado di rivoluzionare completamente la vostra canoa. Chiunque abbia una canoa gonfiabile, sa benissimo quanto sia difficile tenere una traiettoria rettilinea, senza testacoda costanti, e procedere ad una velocità accettabile. Con lo skeg tutto ciò sarà possibile e la vostra canoa sembrerà andare sui binari garantendovi velocità di tutto rispetto (5 km/h ).

Materiali
Lo skeg può essere costruito in vari materiali; noi sceglieremo quello che meglio sappiamo e possiamo lavorare. In linea di massima ci serve un foglio della grandezza di 60 cm per 30 cm, che potrà essere di un legno qualsiasi, oppure in PVC o in alluminio. Per gli spessori io userei 15mm per il legno, 10mm per il PVC e 5mm per l'alluminio. L'unico svantaggio del legno è quello di non essere impermeabile e di logorarsi parecchio in acqua. A questo possiamo rimediare trattandolo con della resina (poliestere, poliuretanica, epossidica), che lo renderà impermeabile e protetto da colpi e agenti esterni.

Procedimento costruttivo
Innanzitutto dovrete scaricare e stampare le seguenti tre immagini:




Ogni quadratino delle immagini ha una larghezza e lunghezza di 10 mm. Fate varie prove di stampa fino a raggiungere la scala giusta, altrimenti potete sempre disegnare su un foglio una maglia di quadratini da 10mm e disegnarvelo a mano. Dovrebbe uscire ugualmente preciso!
Unite i tre fogli stampati (o disegnati) con del nastro carta. Ora incollateli o nastateli al foglio che avete scelto per realizzare il pezzo (legno, pvc, alluminio...) e procedete a tagliare lungo la linea con un seghetto alternativo, o altri strumenti di cui siete in possesso.
Una volta terminato di tagliare il pezzo, potete rifinirlo arrotondando tutti gli spigoli, e "affilando" la parte inferiore che stà sempre sotto il livello dell'acqua, in modo da renderlo più idrodinamico. Se usate materiali impermeabili e resistenti all'acqua come pvc o alluminio, il pezzo è pronto così!
Se invece lo realizzate in legno, occorre proteggerlo dall'acqua. Potete farlo con dell'impregnante e del flatting (che però non vi garantisce la totale protezione del legno nell'acqua salina) oppure potete pennellarci sopra della resina (poliestere, poliuretanica, epossidica) rendendolo così veramente impermeabile e duraturo!
Ora potete finalmente godervi la vostra canoa senza preoccuparvi di testacoda o del forte vento! Buona pagaiata a tutti!

Per visionare lo skeg costruito, cliccare su questo link:

http://costruirefacile.blogspot.it/p/blog-page.html